borsa-bachisio-floris-video

Assegnati i Premi della 2° borsa di studio “Bachisio Floris”

Liceo classico “Giorgio Asproni” Nuoro .  22 maggio 2014

E’ stata una giornata molto bella e toccante quella dell’assegnazione dei premi per la seconda borsa di studio “Bachisio Floris”. Tanta partecipazione di studenti e cittadini e tanti i momenti di riflessioni sulla città di Nuoro, non solo raccontata al passato ma vista anche nel presente e in una prospettiva di futuro come indica efficacemente “Nuoro Forever”, il titolo di due opere di Bachisio Floris.

Ecco il verbale della Giuria, i Premiati e le motivazioni dei premi.

- – -

Verbale della giuria

La giuria della seconda borsa di studio “Bachisio Floris” mercoledì 21 maggio 2014 ha esaminato i 17 elaborati presentati dagli alunni del liceo classico “Giorgio Aproni” di Nuoro.

I lavori proposti si sono rilevati attinenti alle due opere “Nuoro Forever” del 2009 e “Tre Ore” del 2011 pubblicate dalla Cuec. Interpretano in modo talvolta originale talaltra tradizionalie il mondo descritto dallo scrittore nuorese. Emergono i sentimenti dell’Autore molto legato alla sua città natale ma della quale non mancava di denunciare difetti e contraddizioni. I partecipanti al concorso hanno colto in particolare il marcato disappunto dell’Autore nel constatare gli sfregi urbanistici inflitti alla città nel dopoguerra, lo stravolgimento di usi e costumi tradizionali. Sono però più forti i momenti di visione comunitaria, di condivisione collettiva, del senso di una “nuoresità” che continua a manifestarsi anche con una cifra stilistica attualizzata all’oggi. Alcuni studenti hanno dismostrato di aver letto i due libri anche fra le righe, radiografando le gioie e i tormenti di un Nuorese autentico, innamorato allo stesso tempo della sua città e del mondo.

Tra coloro che non sono stati premiati, a volte, è stato comunque rimarcato un forte impegno accompagnato però da carenze formali e tecniche che ne hanno limitato il valore documentale. Ad esempio non sono state quasi mai citate le fonti. Oppure si sono susseguite fotografie spesso senza didascalia o come mera riproduzione della contrapposizione quasi meccanica passato/presente.

Basandosi su questi motivi la giuria ha scelto le prime cinque opere da premiare.

Auspichiamo che il concorso sia occasione di approfondimento e conoscenza anche tecnica dell’uso della fotografia come mezzo moderno di comunicazione.

- – -

Primo premio (mille euro) (prot. 2148)

AUTORI: Luigi Fronteddu – Paolo Piccirillo

L’elaborato rivela notevole originalità nell’idea e nell’esecuzione. Presenta diversi stili di realizzazione delle immagini fotografiche. Si apprezza in particolare l’inserimento delle antiche e vecchie foto tenute in mano con sullo sfondo le riprese moderne, con riferimento alla narrazione. Particolarmente valido e inaspettato l’uso di elementi materici, quali le etichette della ditta Guiso Gallisai, sabbia e rosmarino che concorrono a stimolare una lettura dell’elaborato multisensoriale. Questa complessità e cura della composizione ha determinato nella commissione un giudizio unanime nell’assegnazione del primo premio.

– – –

Secondo premio (800 euro) (prot. 2369)

AUTORE: Valerio Onorato Zizi

Sono particolarmente valide l’idea, la tecnica, l’elaborazione e la scelta delle immagini.

L’insieme rivela una buona gestione degli elementi visivi utilizzati, con lo stesso sfondo del corso Garibaldi che viene riprodotto in bianco e nero con le ragazze in primo piano a colori, e a colori con in primo piano la figura dell’anziana donna. In particolare il personaggio dell’anziana con il cappellino, che sia casuale o voluto, si richiama alla figura di Grazia Deledda che compariva in una vecchia foto con abiti simili.


– – –

Terzo premio (700 euro) (prot. 2104)

AUTORE: Luisa Mercuriu

Buona la costruzione di entrambe le storie proposte come le scene alla stazione ferroviaria del ritorno del padre di Bachisio Floris dalla prigionia di guerra in Africa orientale e quella del volo delle colombe. Suggestivo il bianco e nero anche se sul controluce e su altri aspetti di tecnica fotografica potrebbe essere mossa qualche osservazione.

– – –

Quarto Premio (600 euro) (prot. 2118)

AUTORI: Alessandro Locci – Francesca Loi

Le foto sono caratterizzate da una ricerca della semplicità e dell’immediatezza. Il messaggio è indubbiamente efficace anche per la scelta di stampare in bianco e nero e seppia alcuni scatti contrapponendoli ad altri a colori. Tra le foto sono da segnalare però alcune con effetto sfuocato e colori non fedeli al soggetto ritratto, come per esempio la bimba in costume nella famigliola riprodotta parzialmente in bianco e nero. Le didascalie sono coerenti col tema proposto.

– – –

Quinto premio (400 euro) (prot. 2147)

AUTORE: Alice Farris

Il video propone numerose immagini della vecchia Nuoro contrapposte alle analoghe recenti con le stesse inquadrature. Buona la ricerca anche se limitata alla sola rappresentazione dei luoghi. L’elaborato appare in sostanza ripetitivo dei luoghi “prima e dopo” senza che vengano introdotti ulteriori elementi di originalità. A questo limite supplisce una buona tecnica di montaggio come per esempio l’effetto dello zoom che crea una sequenza di immagini dinamica e accattivante come un video.

- – -

Categorie: Notizie